SI Cambia

La Storia del Fare

Mentre leggevo Cambiamo tutto! ho avuto l’impressione di avere tra le mani un libro di Storia.

L’autore credo insista nell’indicare, quanto ora, sia concreta la possibilità di fare la ‘Storia’, essere protagonisti nel costruire le basi di una società, che si regga, sugli stessi valori espressi in Rete; su tutti: trasparenza, collaborazione e partecipazione.

La cosa importante da sottolineare è quanto, tra le righe, si respiri l’invito ad agire.

La politica ci sguazza, almeno a parole, non a caso alcuni partiti si presentano come “movimenti” e molti addirittura insistono sul verbo “Fare”, per agire s’intende naturalmente fare.

Questo tweet che giorni fa ho letto nella timeline di @EfficaceMente ricorda di non procrastinare.

Tentiamo di fare gli Errori Giusti

Il testo esorta ad agire; per essere più chiari prenderò a prestito una frase che cita l’Autore:

“Cambiate il Mondo se ne siete capaci!”

Non fatevi fuorviare dall’aforisma-sfida, il testo racconta storie e tentativi concreti che partono dal ‘basso’, che ci dimostrano quanto sia stimolante affrontare il rischio del fallimento.

Un contributo video, come dicono in TV, ci viene in soccorso.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Un esempio lampante, di chi, per natura è sinonimo di alto rischio di fallimento è rappresentato dalle Startup. Definite come iniziative equiparabili a progetti innovativi, sostenute da sogni realizzabili, dove la concreta possibilità di fare impresa può diventare realtà.

In questo thread si tenta di dare una definizione di Startup.

Partire o avviare?

Il fenomeno Startup è esploso pure in Italia, i numeri della vicina Berlino sono però impressionanti, nel libro viene riportatata una statistica che conta 108 startup ogni 10000 abitanti, se non erro; ecco forse spiegati i motivi, non esclusa la crisi, che fanno nascere gruppi su Facebook ma non solo in cui si parla di emigrazione. Provo ad elencarne alcuni:

https://www.facebook.com/groups/132064853618349/

https://www.facebook.com/groups/xpug.emigriamo/

https://www.facebook.com/lavorareallestero.it

Tentativi di apertura

C’è chi parte in cerca di gloria e fortuna e chi rimane nel tentativo di cambiare le cose; avete capito che il testo parla di molti tentativi per cambiare la situazione nel nostro Paese, un esempio su cui si potrebbe creare ricchezza e condivisione è rappresentato dai LinkedData e il fenomeno degli OpenData.

Riguardo ai LinkedData al grido RAW DATA NOW l’autore ci invita a guardare il video del TED di Tim Berners-Lee anche se di qualche anno fa è tuttora in via di sviluppo l’idea sottesa.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Gli OpenData rappresentano un’operazione di trasparenza e sono il tentativo di liberazione dei Nostri dati raccolti soprattutto dalle PA.

L’interesse e le potenzialità sono enormi.

Seguire gruppi come Spaghetti Opendata vi tornerà utile se volete approfondire gli argomenti che ruotano intorno agli opendata.

Oltre alla trasparenza nel libro vengono fatti esempi concreti degli altri 2 valori citati all’inizio.

Riguardo allo spirito di collaborazione colpisce il racconto della genesi del coworking che nasce nel lontano 2002 a San Francisco, lontano nel tempo rispetto a quando in Italia diventa realtà, solo ora il coworking è sulla bocca di tutti.

Viene citato anche il cosidetto Facebook della politica : Meetup.com dove si racconta il caso di partecipazione legato al movimento M5S, il successo è anche legato a questi meetup, i numeri degli incontri auto-organizzati sono li a testimoniarlo.

Mantra

La rete è uno strumento utile a far emergere situazioni favorevoli, per il resto, incominciate a fare vostro il seguente mantra :

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *